Bondola del Nonu Mario

Ticino, DOC Bondola



È, fuor di metafora, il vino del nonno, il Bondola del Nonu Mario, affettivamente legato alla memoria dei profumi di un’uva pigiata con i piedi nell’infanzia. Il vitigno ai suoi tempi principalmente diffuso soprattutto nel Sopraceneri e in seguito abbandonato con l’affermazione del Merlot, è attualmente riscoperto. Convinti di poter valorizzare un prodotto autoctono, lo ricaviamo da ceppi vecchi di 70-80 anni, ancora sussistenti nei vari appezzamenti dell’azienda, con la più recente aggiunta di tre piccoli vigneti impiantati a sola Bondola.
Annata: 2015
Provenienza: Sementina, Monte Carasso
Vitigno: Bondola
Vinificazione:
  • fermentazione alcolica: in vasca inox (rotativa), di breve-media durata per mantenere l’intensità e la finezza aromatica prodotta da questo tipo di uva e per evitare l’estrazione di tannini troppo astringenti, particolarmente presenti nelle uve prodotte da questo vitigno
  • affinamento: 12 mesi in vecchie botti di rovere (500 l), barriques (al 3°-4° passaggio) ca. 12 mesi, una parte in vasca inox
  • imbottigliamento: primavera 2017


Carattere: vino giovane, fresco, profumato
Consumo: 2017-2022
Gradazione: 12% vol
Confezione 75 cl

Indietro